IL FUTURO NASCE DA TERRITORIO, CULTURA E IMPRESE: TORNA VACANZE DELL’ANIMA, FESTIVAL ESTIVO DELL’ALTA MARCA TREVIGIANA

Dal 20 al 28 luglio il ciclo di incontri, spettacoli ed escursioni con studiosi, uomini di cultura, artisti, medici, imprenditori proposto da Confartigianato AsoloMontebelluna in collaborazione con le Amministrazioni locali di Asolo, Caerano di San Marco, Cavaso del Tomba, Cornuda, Maser, Monfumo e Volpago del Montello

VdA 03Quasi dieci giorni di incontri, escursioni, laboratori artigianali, musica, momenti di condivisione artistica e spettacolare con studiosi, medici, imprenditori e artisti di primo piano. Per dare forma a pensieri e idee e gettare i semi di un percorso nuovo e condiviso, che poggi sull’economia concreta che nasce da territorio e imprese, vissuta ogni giorno dalle persone.

Torna anche per l’estate 2013 – dal 20 al 28 luglio – VACANZE DELL’ANIMA, il tradizionale festival dell’alta Marca Trevigiana che quest’anno si trasforma in un contenitore ancora più ricco di proposte ed eventi, più esteso e che interseca progetti nuovi.

VACANZE DELL’ANIMA, giunto alla quarta edizione, è ideato da Loris De Martin, promosso da Confartigianato AsoloMontebelluna, patrocinato da Club di Prodotto “Treviso – La provincia dello Sport” e Slow Food e inserito in RetEventi regionale. Per l’edizione 2013 vede la partecipazione delle Amministrazioni comunali di Asolo, Caerano di San Marco, Cavaso del Tomba, Cornuda, Maser, Monfumo e Volpago del Montello e la collaborazione di Fabrica.

Il tema centrale di VACANZE DELL’ANIMA 2013 è “Orienta-ti – Simbolo e/o rivoluzione”: perché oggi emerge sempre più forte il bisogno di scardinare e sostituire vecchi modi di pensare ed intendere la realtà. “Guardare in più direzioni, creare opportunità alternative riducendo al minimo il rischio del cambiamento, creare reti di appartenenza e reciproco sostegno, questi sono i simboli che potranno attivare quella vera rivoluzione necessaria per fornire ai nostri figli e alle nuove generazioni l’idea di un futuro verso il quale attivarsi sentendosi parte di ‘territori e imprese’” spiegano gli organizzatori di VACANZE DELL’ANIMA.

Continua a leggere

Da Twitter a Facebook, il nuovo ruolo degli uffici stampa sul web

Un cinguettio allunga la carriera politica. E gli uffici stampa dei partiti si adeguano, monitorando con attenzione le attività dei loro esponenti in 140 caratteri.

Twitter rischia infatti di cancellare gli addetti alla comunicazione politica, che possono essere sopraffatti o addirittura rottamati dai sintetici messaggi inviati nell’etere.

Che qualcosa sia cambiato nella percezione delle notizie lo hanno involontariamente dimostrato il leader dell’Italia dei valori, Antonio Di Pietro, e quello dell’Unione di centro Pier Ferdinando Casini, protagonisti di uno scambio di tweet in una domenica pomeriggio.

Leggi tutto l’articolo di Marianna Venturini su Lettera43

Parlamento 2.0, la politica al tempo dei social media

È il web 2.0 la nuova frontiera della comunicazione politica, spazio comunicativo e democratico sempre più frequentato, ma in gran parte ancora inesplorato dai nostri parlamentari. Soltanto la metà degli onorevoli, infatti, usa i social media e sembra puntare più all’autocelebrazione che all’interazione con i cittadini-elettori.

È quanto emerge dalla ricerca “Parlamento 2.0. Strategie di comunicazione politica in Internet” diretta dalla sociologa Sara Bentivegna dell’Università Sapienza di Roma e presentata a Montecitorio lo scorso 23 febbraio.

Leggi tutto l’articolo di Elena Angiargiu direttamente sul sito mediapolitika.