CONFRONTO APERTO SUL NUOVO MODELLO DI PMI CON GIUSEPPE DE RITA, GIOVANNI COSTA E NICOLA RIELLO

Costruire strategie per aggredire nuovi mercati e uscire dalla dimensione asfittica della domanda interna, identificare partner nel contesto domestico e su scala globale, realizzare aggregazioni o acquisizioni con la garanzia di un profilo tecnico e legale autorevole, ricercare finanza straordinaria per attuare percorsi di crescita.

Sono queste le priorità per le Pmi del Nordest, chiamate a divincolarsi dalle pesantezze della crisi per rilanciarsi sul piano internazionale e con nuovi progetti in rete.

Continua a leggere

Annunci

Credito Artigiano: investimenti congelati nel primo semestre 2012. Cofidi Veneziano in prima linea contro la crisi

Siamo in mezzo alla marea della crisi, ma stiamo cercando di limitare i danni. Gli investimenti sono ormai congelati e noi siamo impegnati ad arginare le terribili difficoltà delle piccole e medie imprese, favorendo la ristrutturazione del debito e cercando di alleggerire le tensioni di cassa”.

Non è certo brillante il quadro tratteggiato dal presidente di Cofidi Veneziano Sandro Ravenna, frutto delle valutazioni emerse dal Report semestrale sul credito redatto dall’Ufficio Studi della struttura di garanzia.

La prima metà del 2012, infatti, riflette anche in Veneto il periodo di maggior picco della crisi economica e acuisce le ormai croniche difficoltà di aziende artigiane e PMI. Con l’aumento della disoccupazione, i pesanti ritardi nei pagamenti da parte delle PA e la nuova stretta creditizia operata dalle banche (a loro volta in difficoltà o in fase di ristrutturazione), le imprese sembrano ormai aver bloccato ogni proiezione di investimento, diminuendo inoltre in modo consistente la richiesta di credito, segno di una sfiducia sempre più marcata nella possibilità di gestire il presente e in una ripresa economica quantomai indecifrabile.

Continua a leggere

AUTOTRASPORTATORI DI CONFINDUSTRIA CONFARTIGIANATO E FITA/CNA: “RISPETTO DEI TEMPI DI PAGAMENTO O SI RISCHIA DI SALTARE”

“I committenti di servizi di autotrasporto devono provvedere ai pagamenti delle prestazioni fornite dai vettori entro 60 giorni dall’emissione della fattura, altrimenti il nostro settore, già provato in modo pesante dalla crisi e da grossi problemi di liquidità, rischia seriamente di non farcela”.

È questo uno dei punti fondamentali contenuti nella lettera/vademecum che le imprese di autotrasporto aderenti a Confindustria Venezia, Confartigianato provinciale Venezia e Fita/Cna della provincia di Venezia invieranno a breve a tutti i committenti (ovvero i proprietari delle merci trasportate) per sensibilizzarli alla tutela della sicurezza stradale e alla regolarità del mercato.

Continua a leggere

CONFINDUSTRIA: VENETO FOOD E’ REALTÀ STRATEGICA PER SVILUPPO ECONOMIA DEL TERRITORIO

“Il progetto Veneto Food può avere una valenza strategica per il rafforzamento del sistema economico territoriale. È una realtà
che in breve tempo si sta rivelando utile per lo sviluppo e la diffusione su scala internazionale del comparto agroalimentare veneto. Per questo sposiamo l’iniziativa di un cluster di filiera, e intendiamo offrire una forte collaborazione alle azioni del consorzio, con particolare attenzione alle strategie di internazionalizzazione”.

Il presidente di Confindustria Veneto Andrea Tomat riconosce a Veneto Food il ruolo di traino per la promozione a livelli di eccellenza del comparto agroalimentare veneto, uno dei più rappresentativi della qualità della produzione Made in Italy.

Il neonato consorzio ha infatti messo da subito sul piatto idee chiare, che scavalcano il vecchio modo di pensare e operare sui mercati in nome di strategie di network innovative e interattive.

Leggi tutto l’articolo sul sito di Veneto Food.