VARATA A VOLTAGO AGORDINO LA “FALESIA SPECIALE”

È stata ufficialmente inaugurata il 28 luglio a Frassenè nel Comune di Voltago Agordino la falesia “speciale” per disabili. Un evento importante, perché aggiunge un tassello ulteriore all’orizzonte delle opportunità nell’ambito sportivo dell’Arrampicata Sportiva per le persone portatrici di disabilità.

Ad aprire la manifestazione il Sindaco di Voltago Bruno Zanvit che ha lasciato di seguito la parola all’assessore Marino Finozzi della Regione Veneto, al presidente Paolo Gervasuti del Comitato Regionale Veneto FASI (Federazione Arrampicata Sportiva Italiana), al presidente Gianfranco Bardelle del CONI Regionale Veneto, al presidente del Comitato Italiano Paralimpico del Veneto Claudio Carta, al presidente del CIP di Belluno Renzo Colle, all’atleta azzurro del Paraclimb Simone Salvagnin, per concludere con il vice presidente del CRV  Mario Fenso.

Continua a leggere

ARRAMPICATA SPORTIVA: IN VENETO LA PRIMA FALESIA PER DISABILI

È in Veneto la prima falesia certificata in Italia per arrampicatori sportivi disabili. La falesia “speciale” è a Frassenè, nel Comune di Voltago Agordino in provincia di Belluno, e sarà il primo sito italiano certificato secondo le linee guida federali per essere utilizzato da atleti diversamente abili.

Il Comitato Regionale Veneto FASI ha varato il progetto per il riconoscimento in collaborazione con il CIP (Comitato Italiano Paralimpico) e la falesia, attrezzata ed omologata, sarà inaugurata il 28 luglio 2012.

Il “Progetto-integrazione-disabilità-falesia-Veneto-FASI-CIP” vede il coinvolgimento di enti e istituzioni: la struttura nazionale e regionale del CIP, i Comitati Olimpici del Veneto e di Belluno, la Commissione Nazionale Disabilità, il Corpo Forestale dello Stato e per la FASI il Comitato Regionale Veneto, il Settore Disabilità Regionale Veneto e la Commissione Nazionale Falesie.

Continua a leggere

CENTO PROTESI ODONTOIATRICHE GRATUITE PER GLI ULTRASETTANTENNI NEI CENTRI SOCIALDENT DI PADOVA E STANGHELLA

Nei centri SocialDent di Padova e Stanghella cento ultrasettantenni che hanno problemi con la propria protesi dentaria potranno ottenere l’installazione di un impianto nuovo senza spendere un euro.

Quello che può sembrare un banale servizio promozionale è invece un passaggio fondamentale in un elaborato progetto di ricerca, di valore medico-scientifico assoluto, che vede protagoniste la Regione del Veneto e l’Ulss 17 con le sedi padovane del Consorzio SocialDent.

Una collaborazione che prende spunto e sviluppa gli studi in materia di implantologia dentale presentati dal prof. Giampiero Cordioli, già direttore di Odontoiatria al Policlinico Universitario di Padova.

Continua a leggere